La figura dell'HR manager tra nuovi modelli di business e nuove organizzazioni

manager indietro

L’HR Manager ricopre un ruolo centrale nella definizione delle strategie aziendali e nella creazione di valore: l’HR Business Partner contribuisce a migliorare o influenzare l’andamento dell’azienda.

Il processo di gestione delle risorse umane sta subendo una importante evoluzione anche a seguito dei processi di Digital Transformation che stanno intraprendendo le aziende, cambiano pertanto le competenze richieste a chi ricopre un ruolo nella funzione HR.

Uno degli elementi chiave in questa fase di trasformazione del mercato del lavoro sono il talent management e la talent acquisition, è pertanto fondamentale saper coltivare i talenti all’interno dell’azienda e scegliere delle persone che si rivelino quelle giuste per una specifica posizione anche sulla lunga distanza. In un articolo di approfondimento che il New York Times ha dedicato a questo tema emerge che le caratteristiche fondamentali di un bravo HR manager, per riuscire nella difficile impresa di acquisire risorse valide per l’azienda, sono:

  1. Creatività. I candidati si aspettano delle domande che ormai sono un po’ prevedibili, per esempio: «Come ti immagini da qui a cinque anni?». È importante, invece, porne di nuove, perché l’obiettivo è capire come il candidato reagisca a caldo quando sollecitato su questioni sulle quali non si è preparato a casa, per dare la risposta migliore.
  2. Audacia. Il colloquio dura poco tempo, mentre ci si aspetta che la risorsa selezionata sia in grado di svolgere il suo lavoro nel miglior modo possibile per tutta la durata del contratto. È necessario, quindi, che l’HR manager sappia, con le strategie giuste, comprendere il più possibile che tipo di personalità deve avere chi entrerà a far parte del team aziendale. Per questo, può essere utile rompere gli schemi, magari condividere un pasto, per instaurare un dialogo il più possibile schietto.
  3. Capacità di farsi aiutare. Considerata l’importanza del lavoro di squadra, può essere molto utile, nella scelta del candidato, farsi aiutare dal team che già è attivo in azienda e che conosce i task che la futura risorsa dovrà affrontare, nonché l’approccio al lavoro più adatto per migliorare il processo produttivo in termini di efficienza e di serenità sul luogo di lavoro. Per fare questo, è necessario che l’HR manager abbia scelto a monte un team di cui si può fidare, con cui è riuscito a instaurare un rapporto di collaborazione tale da poterlo consultare anche in frangenti così delicati.

Questa sfida però, seppur cruciale, rappresenta solo una attività che l’HR manager deve essere preparato ad affrontare. Il Master di specializzazione in HR Management 4.0 di Giunti Academy garantisce una preparazione trasversale fornendo tutti gli strumenti utili per poter allineare la funzione HR agli obiettivi di Business dell’azienda: dalla mappatura e misurazione delle nuove competenze alla pianificazione strategica, dalla definizione della people strategy all’utilizzo di piattaforme di HR Analytics, dalla digital transformation nelle organizzazioni ai contratti di lavoro e relazioni sindacali. Ogni singolo modulo di studio dei tre di cui si compone è acquistabile separatamente, per offrire anche la possibilità di approfondire un singolo tema di interesse.

L’offerta di Giunti Academy per la funzione HR si completa con il Master post laurea full time con stage HR Management.

scopri di più sul Master part time scopri di più sul Master full time con stage
Giunti Academy
school of management
00421250481
Giunti Academy Logo
  1. Homepage
  2. News
  3. La figura dell'HR manager tra nuovi modelli di business e nuove organizzazioni
tutte le news prev next
News
Questo sito utilizza i cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie.